Corsi on-line

Scusi, mi sa dire il timestamp?

Chiunque abbia familiarità col mondo di Linux o semplicemente della programmazione sicuramente sa cos’è il Timestamp. Per chi non lo sapesse facciamo un breve riassunto: il timestamp è un numero che esprime una grandezza temporale; più precisamente il timestamp corrisponde al numero di secondi trascorsi da una data convenzionale conosciuta come Unix Epoch (1 Gennaio 1970).

L’utilizzo del timestamp è molto comodo in ambito informatico in quanto consente di trattare le date come un semplice numero sul quale è evidentemente molto più semplice lavorare rispetto al “formato data” in quanto prescinde da ogni convenzione legata alle date ed agli orari.

Se volete conoscere il timestamp e siete dei fuori di testa, potete farvi quattro conti con la calcolatrice… ma vi accorgerete che non è certo la cosa più semplice da fare!
Se siete degli sviluppatori PHP vi basterà una riga di codice per conoscere il timestamp attuale:

<?php echo time(); ?>

Se non disponete di PHP e siete in ambiente Linux potete conoscere il timestamp attuale digitando nella shell:

date +%s

Se invece volete convertire una data nel timestamp corrispondente digitate:

date –utc –date "2010-04-02 01:17:54" +%s

Ricordatevi sempre che la data da convertire deve essere nel formato americano: yyyy-mm-dd hh:MM:ss

In realtà, se quello che vi interessa è solo e semplicemente conoscere il timestamp attuale o convertire una data nel timestamp equivalente, la cosa più semplice da fare è avvalesi di un tool on-line come UnixTimestamp.com oppure Timestamp-Calculator.com. In entrambi i casi potrete calcolare facilmente il timestamp di qualsiasi data semplicemente compilando il modulo on-line.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche