Corsi on-line

Cosa significa la parola Ubuntu? e Joomla?

Ho fatto una piccola ricerca per scoprire il significato di alcuni dei nomi più curiosi associati ad applicazioni particolarmente diffuse (tutte Open Source), ecco i risultati:

  • Ubuntu: deriva dalla lingua bantu, si tratta di un termine per esprimere la propria benevolenza verso il prossimo, la frase bantu  Umuntu ngumuntu ngabantu significa (più o meno) “io sono ciò che sono in virtù di ciò che tutti siamo”;
  • Drupal: è la traslitterazione in lingua inglese del termine olandese druppel (“goccia”), inizialmente il CMS avrebbe dovuto chiamarsi Drop (“villaggio” in olandese), la modifica del nome è dovuta ad un semplice errore di digitazione;
  • Joomla: il termine è un’interpretazione fonetica della parola swahili jumla il cui significato è “tutti insieme”;
  • FireFox: apparentemente (anche per via del logo che caratterizza il browser) il significato del nome potrebbe sembrare intuitivo, ma il termine firefox in inglese indica anche il panda rosso, l’autore del logo si ispirò ad una pittura giapponese raffigurante una volpe, in quanto riteneva che l’immagine del panda non fosse sufficientemente evocativa;
  • Debian: a decidere il nome della nota distro di Linux fu il fondatore del progetto all’interno del quale viene sviluppata, Ian Murdock,  che ottenne “Debian” unendo il proprio nome alle prime tre lettere di quello della sua fidanzata Debra in seguito divenuta moglie e poi ex-moglie.

Inutile dire che per questa piccola ricerca è stato fondamentale il contributo di WikiPedia.

Post correlati
  • e che mi sai dire di questo

    paamaymin nekudotaymin ?

    (si usa in php)

  • E’ un “doppio due punti” (::), ma non so da cosa derivi il nome.

  • dall’ebraico

I più letti del mese
Tematiche