Corsi on-line

Virtualizzazione con VirtualBox

Recentemente, per la realizzazione di un corso, ho avuto l’esigenza di virtualizzare una distribuzione di Linux (Mandriva 2010) all’interno di un sistema Windows (attualmente Vista, in attesa di migrare tutto su Seven); una possibile soluzione da adottare velocemente avrebbe potuto essere il virtual player di VMware, ottimo prodotto anche se un po’ “vorace” dal punto di vista della richiesta di risorse, ma ho deciso di ricercare una soluzione completamente Open.

VirtualBoxCosì ho provato VirtualBox, un’alternativa per la virtualizzazione distribuita sotto licenza GNU GPL di cui avevo sentito parlare più volte ma che non avevo mai avuto il tempo di utilizzare; si tratta di una piattaforma utilizzabile sia su Linux che su Windows che si rivela molto semplice da configurare  e, soprattutto, non pretende di risucchiare tutte le risorse del sistema per il suo utilizzo.

VirtualBox è localizzata anche in Italiano, per virtualizzare un OS richiede la creazione di una macchina virtuale all’interno della quale farlo funzionare; per ogni macchina virtuale sarà possibile definire la quantità di memoria RAM, lo spazio disco e le caratteristiche video da associare.

L’applicazione è veramente stabile e permette di far girare distribuzioni di Linux, comprese le versioni Live,  anche a partire da un’immagine ISO non convertita.
Virtualbox può essere scaricata gratuitamente dal sito ufficiale.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche