Corsi on-line

Personalizzare i DNS su Debian

Se non si vogliono utilizzare i DNS forniti dal proprio provider di connettività, su Debian (e quindi anche su Ubuntu) è possibile sfruttare dei DNS personalizzati con una semplice procedura; si tratta di un metodo rapido e relativamente sicuro per non dover sottostare alle limitazioni imposte dai carrier durante la navigazione.

La prima operazione da compiere sarà quella di installare un DNS server come per esempio Bind (Berkeley Internet Name Domain), si tratta dell’applicazione più utilizzata per questo scopo nei sistemi Linux e Unix che attualmente è disponibile nella versione 9:

sudo apt-get install bind9

A questo punto sarà necessario editare il file “resolv.conf” cancelladone il contenuto e digitando l’istruzione “nameserver 127.0.0.1”:

sudo gedit /etc/resolv.conf

Una volta salvate le modifiche effettuate, bisognerà impedire la modifca del file di configurazione appena editato:

sudo chattr +i /etc/resolv.conf

In questo modo sarà immediatamente possibile utilizzare i nuovi DNS abbandonando le limitazioni imposte dai provider.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche