Corsi on-line

Schedulare il check forced di Ubuntu

Il check forced è una procedura che Ubuntu lancia periodicamente dopo un certo numero di riavvii del sistema per effettuare un controllo sull’integrità dell’installazione, della configurazione e dei dati gestiti; si tratta di un’operazione spesso abbastanza lunga che può risultare fastidiosa se ripetuta nel tempo a brevi intervalli.

Il check forced può però essere schedulato sulla base delle esigenze dell’utilizzatore con una semplice istruzione, si immagini per esempio di voler permettere la ripetizione di questa procedura soltanto dopo 100 cicli di riavvio:

sudo tune2fs -c 100 /dev/hda1

Nell’esempio il numero “100” è un valore intero che rappresenta il numero di riavvii previsto prima del check forced; è possibile anche impedire al sistema di eseguire il check forced utilizzando il valore “0” per definire il numero di riavvii:

sudo tune2fs -c 0 /dev/hda1

Il check forced è comunque una procedura utile per la stabilità del sistema e per la rilevazione di eventuali malfunzionamenti, si sconsiglia quindi di impedirne l’esecuzione o di rimandarla per periodi troppo lunghi (superiori ai 100 riavvii).

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche