Corsi on-line

Cercare settori corrotti tramite Linux

Non c’è niente che influisca più negativamente della presenza di settori corrotti sul funzionamento di un disco rigido, di un file system o di un’installazione di Linux; fortunatamente il Pinguino mette a disposizione delle funzionalità SMART (Self-Monitoring, Analysis, and Reporting Technology) grazie alle quali sarà possibile effettuare veloci verifiche dello stato di salute del disco tramite una semplice istruzione.

smartctl -t long /dev/hda

Invece, per la ricerca di settori corrotti utilizzeremo il seguente comando:

badblocks -sv /dev/hda
Post correlati
I più letti del mese
Tematiche