Corsi on-line

Accedere alla Bash senza lasciare tracce

In linea generale, quando si accede alla Bash all’interno di un sistema operativo basato su Kernel Linux, viene attivato un sistema di memorizzazione dei comandi digitati che funziona come una vera e propria “cronologia”; questo vuol dire che ogni istruzione lanciata genererà una traccia e potrà essere recuperata in modo abbastanza semplice; se si desidera impedire che un comando finisca in cronologia è però possibile utilizzare un piccolo trucco.

Basta infatti far precedere a qualsiasi istruzione un semplice spazio vuoto, come nell’esempio che segue:

# cat /etc/passwd

In questo modo nessuno dei comandi utilizzati finirà in memoria o potrà essere recuperato.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche