Corsi on-line

12 linguaggi di programmazione dimenticati

Segnalo un simpatico articolo postato qualche tempo fa su Focus.com e intitolato “Ghosts in the Machine: 12 Coding Languages That Never Took Off“; si tratta di un elenco tra il divertito e il malinconico di una dozzina tra linguaggi di programmazione e sviluppo che sono ormai finiti praticamente nel dimenticatoio, alcuni di essi hanno inizialmente avuto un buon successo iniziale per poi imboccare il viale del tramonto, altri, perché troppo complessi, mal pubblicizzati o incompresi, non hanno mai goduto di alcuna fama.

Ecco l’elenco completo di questi veri e propri “fantasmi” informatici:

  • ALGOL 68,
  • Befunge,
  • REBOL,
  • ColdFusion,
  • brainf*ck,
  • Java2k,
  • INTERCAL,
  • VRML,
  • SMIL,
  • Haskell,
  • Delphi,
  • PowerBuilder.

Di alcuni di essi avete sentito parlare soltanto se avete studiato Informatica, di altri non avete mai sentito parlare né probabilmente ve ne capiterà l’occasione, per alcuni altri (veramente pochi) l’appellativo di “fantasma” è forse esagerato; in ogni caso ad oggi esistono circa 8.500 linguaggi di programmazione, quindi l’elenco potrebbe presto allungarsi.

Post correlati
  • Io ho iniziato a programmare con il turbo pascal e ho iniziato la mia prima esperienza con la programmazione visuale e a oggetti con Delphi. E’ un peccato che non si utilizzi più perchè secondo me era davvero molto funzionale e molto potente.

I più letti del mese
Tematiche