Corsi on-line

I linguaggi di programmazione esoterici

Il titolo di questo post non è ironico, i linguaggi di programmazione esoterici esistono veramente, non permettono naturalmente di creare programmi con funzionalità paranormali né utilizzano formule magiche al posto del comune codice; più propriamente vengono chiamati in questo modo quei linguaggi che sono volutamente molto complicati sia da capire che da utilizzare.

Il primo esempio di linguaggio di tipo esoterico aveva il nome di INTERCAL, concepito nel corso del 1972 dai programmatori James M. Lyon e Don Woods; il loro obiettivo era quello di realizzare un linguaggio del tutto diverso da quelli esistenti agli albori degli anni ’70. INTERCAL era a tutti gli effetti una parodia di altri linguaggi come per esempio Fortran, COBOL, e Assembly.

Per fare un esempio della complessità di INTERCAL è possibile fare un semplice esempio ripreso da Wikipedia; questo è infatti un “Hello Word!” scritto in C:

#include <stdio.h>
int main()
{
    puts("Hello, world!");
    return 0;
}

Ed ecco l’equivalente scritto in INTERCAL (versione C-INTERCAL):

DO ,1 <- #13
PLEASE DO ,1 SUB #1 <- #238
DO ,1 SUB #2 <- #108
DO ,1 SUB #3 <- #112
DO ,1 SUB #4 <- #0
DO ,1 SUB #5 <- #64
DO ,1 SUB #6 <- #194
DO ,1 SUB #7 <- #48
PLEASE DO ,1 SUB #8 <- #22
DO ,1 SUB #9 <- #248
DO ,1 SUB #10 <- #168
DO ,1 SUB #11 <- #24
DO ,1 SUB #12 <- #16
DO ,1 SUB #13 <- #162
PLEASE READ OUT ,1
PLEASE GIVE UP

Segnalo questa interessante raccolta di risorse per chi fosse mai interessato a conoscere tutti i segreti della programmazione INTERCAL.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche