Corsi on-line

Siti istituzionali e frame

Ecco un nuovo post che, nelle speranze di chi scrive, potrebbe essere utile per coloro che desiderano creare siti Web aderenti agli standard e conformi alle regole per l’accessibilità; in questo caso parliamo di frame, perché non di rado nei forum di discussione o nei commenti dei blog viene chiesto se questi possono essere utilizzati nei siti Web garantendo l’accessibilità dei contenuti. La risposta è no, visualizzare pagine all’interno di altre pagine è un ostacolo per coloro che devono fare i conti con le disabilità, per cui se ne sconsiglia l’utilizzo.

Nel caso dei siti destinati alla Pubblica Amministrazione l’utilizzo dei Frame è addirittura vietato, a questo proposito l’enunciato del requisito numero 2 della Legge 4 del 2004, altrimenti nota come Legge Stanca, è molto chiaro:

Non è consentito l’uso dei frame nella realizzazione di nuovi siti.

La Legge impone inoltre che per i siti esistenti già realizzati con frame, è permesso in prima istanza l’uso di HTML 4.01 o XHTML 1.0 con DTD frameset; vi sono però delle condizioni da rispettare:

  1. evitare di utilizzare elementi ed attributi per definire caratteristiche presentazionali ricorrendo invece ai fogli di Stile al fine di ottenere lo stesso effetto dei frame;
  2. associare ad ogni frame un titolo e, se necessario, descrivere anche lo scopo e relazione dei frame;
  3. pianificare la transizione a XHTML almeno nella versione 1.0 con DTD Strict dell’intero sito.

Per approfondire l’argomento non resta che consultare l’apposito enunciato della Legge Stanca dedicato ai frame.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche