Corsi on-line

Hacking JS con dotjs

dotjs è un’estensione di Mac OS X per Google Chrome che consente di eseguire l’hacking locale di pagine web in modo estremamente semplice agendo sui file Javascript situati in “~/.js/”. All’interno di questa cartella è sufficiente creare un file col nome di dominio del sito visitato per vedere gli effetti prodotti in real-time (quando si accede, per esempio, a www.google.com il plugin eseguirà il file “~/.js/google.com.js”); i file in “~/.js” consentiranno, inoltre, il caricamento automatico di jQuery in versione 1.6 la quale potrà essere utilizzata per l’hacking di pagina, inoltre, per ogni richiesta verrà inoltre caricato “~/.js/default.js” che consentirà l’integrazione di varie estensioni ed helper.

Per utilizzare dotjs saranno necessari i seguenti requisiti di sistema:

  • un sistema Mac OS X;
  • Ruby in versione 1.8;
  • Rake (il make di Ruby);
  • il browser Google Chrome;
  • il percorso “/usr/local/bin” nella $PATH.

L’estensione potrà essere scaricata ed installata direttamente tramite Git:

git clone http://github.com/defunkt/dotjs
cd dotjs
rake install

L’esempio seguente contiene le istruzioni necessarie per un semplice hack con cui sostituire il logo predefinito di GitHub:

$ cat ~/.js/github.com.js
$('#header .logo img')
  .css('width', '100px')
  .css('margin-top', '-15px')
  .attr('src', '//bit.ly/ghD24e')

Dopo aver eseguito le operazioni descritte provate a visitare il sito di GitHub… questo potrebbe essere il risultato:

dotjs è rilasciato sotto licenza Open Source.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche