Corsi on-line

Creare un repository su Git

Git è un DVCS (Distributed Version Control System) cioè un sistema distribuito per il controllo di versione delle applicazioni; esso viene utilizzato per monitorare lo stato di avanzamento di un progetto e del codice sorgente che viene implementato nel corso delle diverse sessioni di sviluppo; Git prevede di destinare diversi repository (letteralmente “depositi”) a diversi progetti, in questo post vedremo come crearne uno.

Ecco le istruzioni necessarie:

~$ mkdir progetto
~$ cd progetto
~/progetto$ echo "<title>Titolo del progetto</title>" > index.html
~/progetto$ git init
~/progetto$ git add index.html
~/progetto$ git commit -m "Primo commit, dato un nome al progetto."

Quindi: creo una directory e le do un nome, mi sposto sulla directory, creo un file HTML e gli do un titolo, lancio Git, aggiungo il file creato e scrivo il mio primo “commit“, cioè un riferimento testuale alle modifiche effettuate; per rendere il tutto più comprensibile nell’esempio ho usato l’Italiano, ma tenete conto che la “vera” lingua di Git è l’Inglese.

Una curiosità: Git è stato creato da Linus Torvalds, il papà del Kernel Linux, il nome di questo servizio deriva da un’espressione gergale in voga nel Regno Unito per indicare una persona poco gradevole e non particolarmente brillante.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche