Corsi on-line

Google torna a parlare di PageRank

Matt Cutts, figura di spicco del Search Quality Group di Google, è stato recentemente intervistato relativamente ad alcuni aspetti del PageRank, uno degli argomenti più citati in tema di posizionamento nonostante su più fronti si discuta riguardo alla sua effettiva validità.

Cutts ha spiegato innanzitutto che le informazioni visualizzabili tramite la Google Toolbar verrebbero aggiornate non più di 3 o 4 volte ogni anno, questo perché Mountain View non desidera che i Webmaster siano ossessionati da tale dato e si dedichino invece ad altri aspetti ritenuti più importanti come per esempio la qualità dei contenuti.

Il SEO expert di Google ha poi proposto delle possibile cause del calo del PageRank:

  • l’eliminazione di un inbound link da un sito Web ad alto posizionamento;
  • canonicalizzazione delle URL effettuata in modo errato e in generale una gestione dei link interni non comprensibile per Google;
  • effettuare operazioni in aperta violazione delle linee guida di Mountain View come per esempio la vendita di link.

In quest’ultimo caso sarebbe comunque possibile eliminare la causa del calo del PageRank e poi invitare Google a riconsiderare le motivazioni del declassamento, non vi è però nessuna garanzia di veder accolte le proprie istanze da parte di Mountain View.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche