Corsi on-line

5 cose che non potrete più fare con PHP 5.4.0

PHP 5.4.0, cioè l’ultima versione rilasciata del noto linguaggio per lo scripting server side, introduce numerose interessanti novità come per esempio l’eredità orizzontale dei traits, un Web server HTTP integrato e una nuova sintassi per gli array; con questa release vengono però anche abbandonate alcune features che, molto probabilmente, sono state già lasciate al loro destino da tempo dai coders più avanzati.

Vediamo una “cinquina” tra funzionalità, direttive e supporti non più presenti in PHP 5.4.0:

  1. non è più disponibile allow_call_time_pass_reference come opzione INI, già deprecata in PHP 5.3 essa abilitava o meno la possibilità di forzare gli argomenti delle funzioni ad essere passati per riferimento;
  2. register_globals: spesso correlata a problemi di sicurezza negli scripts quando abilitata, questa direttiva consentiva alle applicazioni di generare variabili globali sulla base dei  input ricevuti via querystring, metodo POST, cookies e sessioni;
  3. safe_mode: rappresentava un modo, o per meglio dire un “tentativo”, di risolvere i problemi relativi alla condivisione server direttamente dal linguaggio, un approccio poi deprecato preferendo giustamente che determinati rischi fossero gestiti a livello di piattaforma;
  4. magic quotes: introdotte per automatizzare i processi di escaping delle variabili in runtime, sono state poi considerate deprecate con PHP 5.3;
  5. ext/sqlite: la relativa estensione è stata rimossa, continuano a persistere ext/sqlite3 e ext/pdo_sqlite.

Ricordate inoltre che PHP 5.4.0 è l’ultima serie che mette a disposizione i package binari per Windows XP e Windows 2003, dopo questa release il supporto per tali piattaforme non sarà più disponibile.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche