Corsi on-line

VirtualBox 4.2 integra il supporto per Mountain Lion

La Oracle ha recentemente rilasciato la stabile di VirtualBox 4.2, uno dei più noti programmi multipiattaforma per la virtualizzazione, le novità dell’aggiornamento non sono poche, ma di certo la più interessante è il supporto nativo per Mountain Lion (Mac OS X 10.8) a cui si aggiunge quello per il non ancora disponibile (come stabile) Windows 8 e per Oracle Linux, la distro basata sul Kernel del Pinguino prodotta dalla stessa casa madre.

Con questa nuova versione gli sviluppatori hanno deciso di rendere più semplice il lavoro dell’utenza professionale, per questo motivo è stato introdotto un “expert mode” che dovrebbe velocizzare le procedure di creazione della Macchine Virtuali, di definizione dei Virtual Disk e di installazione dei sistemi virtualizzati; coloro che dovranno gestire più Virtual Machines avranno inoltre la possibilità di creare categorie e gruppi che renderanno più rapide le operazioni di amministrazione.

Sono state introdotte nuove features anche per le Network Interfaces, tra le novità in questo senso è possibile segnalare la disponibilità di strumenti per il monitoraggio e il controllo della larghezza di banda, il nuovo supporto per architetture che comprendano fino a 36 diverse schede di rete connesse tramite chipset ICH9 e la compatibilità con la codifica VLAN (Virtual Local Area network).

Rilasciato nelle versione per Windows, (Mac) OS X, Linux e Solaris, a differenza delle versioni precedenti VirtualBox 4.2 permette ora agli utilizzatori di operare delle modifiche a carico delle impostazioni anche nel caso in cui una Macchina Virtuale sia in esecuzione.

E’ stato infine integrato il supporto per il Drag & Drop dei file dal sistema ospitante a piattaforme Linux guest, ma i programmatori dell’applicazione avrebbero già promesso che tra i prossimi aggiornamenti vi sarà anche la possibilità di effettuare la stessa operazione da guest ad host.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche