Corsi on-line

Rilasciato Open WebOS 1.0

La HP ha rilasciato la prima versione del sistema operativo Open WebOS, fork libero derivato da WebOS, una piattaforma che venne adottata con successo per alcuni anni dalla Palm per poi essere integrata nel TouchPad, un tablet su cui la HP decise di non investire più ulteriori risorse tanto da arrivare a smaltirne le scorte svendendolo ad un prezzo di 99 dollari ad esemplare; Open WebOS è in pratica un progetto nato dall’esigenza di mantenere in vita WebOS.

E’ da sottolineare il fatto che, nonostante ci si trovi di fronte al rilascio di una release stabile, il sistema operativo appare tutt’altro che completo, l’impressione è che ciò che viene distribuito attualmente non sia altro che una sorta di adattamento per permettere a Open WebOS di lavorare meglio possibile (e quindi non “al meglio”) all’interno delle architetture all-in-one prodotte dalla stessa casa madre.

Aspettando future evoluzioni, è possibile partecipare all’implementazione del progetto scaricando il sorgente della piattaforma dal servizio per il controllo di versione e lo sviluppo collaborativo GitHub; per i palati più fini si segnala l’esistenza di un porting del tutto sperimentale che sarebbe stato testato sui Samsung Galaxy Nexus senza garantire il pieno supporto delle funzionalità messe a disposizione dal dispositivo.

Curiosamente, non sarà possibile adottare Open WebOS 1.0 sui device che utilizzavano WebOS per il loro funzionamento, questo perché il Kernel di base è Linux 3.3 con il quale essi non potrebbero offrire compatibilità; per contro un comune Pc non particolarmente datato dovrebbe permetterne l’installazione. Da notare la presenza nel pacchetto dell’OS del framework JavaScript Enyo 2, una libreria che potrà essere utilizzata per la creazione di build Linux based.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche