Corsi on-line

Nuovo SDK per le Bing Maps

I laboratori della Casa di Redmond hanno messo a disposizione un SDK (Software Development Kit) completamente nuovo che permetterà agli sviluppatori di realizzare applicazioni in grado di interagire con il servizio Bing Maps e basate su C#, C++, VisualBasic o JavaScript; sarà poi possibile distribuire le proprie Apps per Windows 8 e Windows Phone 7.x o successivo attraverso il market place della stessa Microsoft, Windows Store.

E’ molto importante sapere che tale SDK si differenzia sostanzialmente dalla beta precedentemente fornita, inoltre, soltanto esso offrirà piena compatibilità con lo store di Big M; per cui coloro i quali volessero effettuare un aggiornamento all’ultimo rilascio dovranno anche provvedere ad una ricompilazione di tutte le applications prodotte; per poter utilizzare l’upgrade bisognerà disporre di un ambiente di sviluppo basato su Windows 8 RTM e Visual Studio 2012 RTM.

Tra le novità va segnalata la possibilità di effettuare il test delle applicazioni Internet tramite iSDK, utilizzando tale strumento si potrà usufruire di un adattamento automatico delle Apps create ai requisiti di sistema richiesti dal Windows Store; le applicazioni realizzate in C#, C++ o VisualBasic (cioè quelle native), potranno essere sviluppate con modalità simili a quelle della prima beta dell’SDK, ma si avranno a disposizione un maggior numero di funzionalità.

Da notare che ora gli svilippatori disporrando soltanto di tre modalità per l’interazione con le API di Bing Maps:

  1. Trial consentirà di effettuare una prova gratuita per un periodo della durata di 90 giorni;
  2. Basic permetterà di accedere gratuitamente ad un massimo di  50 mila transazioni giornaliere;
  3. Enterprise fornirà l’accesso completo agli strumenti tramite una formula Premium (cioè, a pagamento).

Il motivo per il quale la nuova SDK è l’unica compatibile con il Windows Store va ricercato nel sistema WACK (Windows App Certification Kit), un processo di controllo sulle dipendenze obbligatorio per l’accesso al market place.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche