Corsi on-line

Canonical prepara Ubuntu 13.04 Raring Ringtail

I ragazzi di Mark Shuttleworth, il gran capo della Canonical, hanno recentemente reso disponibile Ubuntu 12.10 (“Quantal Quetzal”), ma gli sviluppatori del gruppo hanno già in cantiere Ubuntu 13.04 (nome in codice Raring Ringtail), prossima versione LTS (Long Term Support) della distribuzione Linux based attualmente più nota al Mondo; per ora non sarebbero disponibili dettagli approfonditi sulla release che verrà, ma la sua realizzazione dovrebbe essere basata su una filosofia differente rispetto al passato.

Mark Shuttleworth

Sembrerebbe infatti che questa volta la parola d’ordine per la community sia “mantenere il segreto”, in pratica, il consiglio dato agli sviluppatori dovrebbe essere stato quello di osservare il massimo riserbo possibile relativamente a quelle che saranno le features più interessanti del progetto; tali informazioni potranno poi essere diffuse soltanto una volta ricevuto il consenso da parte della casa madre. L’impressione iniziale potrebbe essere quella di un allontanamento dalla filosofia completamente Open Source che ha sempre ispirato Ubuntu, ma fortunatamente le cose non stanno esattamente così.

In realtà, Shuttleworth avrebbe semplicemente richiesto di evitare le “fughe di notizie” riguardanti funzionalità e caratteristiche ancora in dubbio, questo perché il lavoro degli sviluppatori non venga influenzato negativamente dalle immancabili critiche che potrebbero provenire in via preventiva dagli utilizzatori; ad essere regolarmente diffuse saranno invece le informazioni relative alle features che verranno effettivamente integrate all’interno della nuova versione della distro.

I motivi di tale iniziativa andrebbero probabilmente ricercati in episodi come per esempio quello che coinvolse l’introduzione dell’interfaccia Unity, aspramente criticata prima del suo arrivo per poi essere accolta, tutto sommato senza particolari traumi, nonostante l’evidente rottura con il passato.

Con Ubuntu 13.04 non dovrebbe quindi esserci alcuna deriva verso il Closed Source, più semplicemente la Canonical avrebbe manifestato l’esigenza di proseguire sulla propria strada senza farsi condizionare da influenze esterne.

Una curiosità, lo slogan che ha accompagnato il rilascio di Ubuntu 12.10 è stato:

Avoid the pain of Windows 8. The all-new Ubuntu 12.10 is out now.

Cioè “Evita la sofferenza di Windows 8, il nuovo Ubuntu 12.10 è disponibile da subito.”; un messaggio chiaro e provocatorio contro il nuovo sistema operativo della Casa di Redmond; la Canonical rincarerà la dose con il rilascio di Raring Ringtail?

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche