Corsi on-line

PAE, NX e SSE2, perché sono indispensabili per Windows 8

Se avete provato ad installare Windows 8, oppure avete effettuato prima una verifica dei requisiti di sistema attraverso l’apposito Upgrade Assistant, il vostro Pc potrebbe essere risultato inadatto ad ospitare il nuovo sistema operativo della Casa di Redmond a causa della mancanza di tre elementi essenziali PAE, NX e SSE2; parliamo nello specifico di caratteristiche riguardanti il processore per le quali la piattaforma è stata appositamente concepita.

Vediamo queste tre componenti nel dettaglio:

  1. PAE: acronimo di Physical Address Extension, permette ai processori con architettura a 32 bit di accedere a più di 4 Gb di memoria fisica su Windows;
  2. NX o NX processor bit, di cui PAE rappresenta un requisito fondamentale, fornisce al processore una protezione addizionale del Pc contro gli attacchi dovuti ad applicazioni malevole;
  3. SSE2 (Streaming SIMD Extensions 2): una raccolta di istruzioni impiegata diffusamente da Apps e driver di terze parti.

In pratica con Windows 8, nel caso in cui un processore non supporti PAE e SSE2, l’Upgrade Assistant invierà una notifica di errore; si avrà lo stesso esito se il processore non dovesse supportare NX o quando NX è disabilitato nel BIOS; la procedura di installazione del sistema operativo proverà ad attivarlo e, nel caso di un insuccesso, verrà ripristinato il sistema operativo utilizzato.

Come indicato da Microsoft, nel BIOS è possibile verificare se il processore corrente supporta NX e attivarlo quando non lo sia. Dopo aver avuto accesso al BIOS tramite il tasto o la combinazione di tasti previsti dal produttore del relativo chip ROM, bisognerà reperire le impostazioni di NX o XD nell’apposita sezione dedicata alla sicurezza e  attivare il supporto non attivo; nel caso in cui  tale opzione non sia disponibile, si dovrà contattare la casa madre del Pc per sapere se sia possibile effettuare un upgrade del BIOS.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche