Corsi on-line

Convertire un’email in PEC (Posta Elettronica Certificata)

Se gestite un servizio di hosting e registrazione di nomi a dominio, molto probabilmente più di un utente vi avrà richiesto se sia possibile convertire un comune indirizzo email in una casella PEC (Posta Elettronica Certificata); dato che la domanda ricorre frequentemente, potrebbe essere utile scrivere un breve promemoria a riguardo da utilizzare per finalità di supporto tecnico e customer care.

Immaginiamo quindi che un utente abbia aperto un ticket sull’help desk della nostra piattaforma richiedendoci la conversione di una sua casella in PEC, ad esempio “user@miodominio.it”; la nostra risposta dovrà chiarire innanzitutto che una normale email non può essere direttamente certificata, questo perché in realtà la certificazione non riguarda la posta elettronica, ma il dominio a cui essa fa riferimento.

La certificazione di un dominio può essere effettuata soltanto dai provider autorizzati (detti anche Gestori Accreditati), l’elenco pubblico completo dei gestori di Posta Elettronica Certificata  (così come previsto dall’art. 14 del DPR 11 febbraio 2005, n. 68), viene tenuto dal Cnipa (Centro nazionale per l’informatica nella pubblica amministrazione) ed è disponibile sul sito Web dell’organizzazione. Qui potrete controllare se il provider a cui desiderate rivolgervi è in grado di mettervi a disposizione questo servizio.

Per chi volesse mantenere il proprio brand conseguendo una certificazione per un dominio pre-esistente, sarà possibile effettuare tale operazione su un suo sotto-dominio associato ad una certificazione; in riferimento al nostro esempio, potremmo creare un sotto-dominio come “pec.miodominio.it”, per cui l’indirizzo PEC da utilizzare protrebbe essere “user@pec.miodominio.it” o simile.

Ma se si volesse certificare direttamente un’email già associata al proprio dominio di primo livello? Ciò sarà possibile, ma per fare questo si avrà la perdita della casella di posta precedente (non dell’indirizzo che invece rimarrà quello di sempre), questo perché i DNS dovranno essere puntati sul Mail Server del gestore PEC.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche