Corsi on-line

Ubuntu: verificare la temperatura della CPU da Terminale

Cominciamo subito col dire che l’influenza della temperatura sulle prestazioni dei processori è probabilmente sopravvalutata, si tratta sicuramente di un fattore importante ma non tanto da giustificare le cosiddette “sindromi da benchmark” che affliggono i maniaci delle performances, tanto più in considerazione del fatto che attualmente le CPU sono in grado di supportare temperature particolarmente elevate.

In ogni caso, l’esigenza di verificare anche questo aspetto della propria macchina non è affatto criticabile, su Ubuntu sarà per esempio possibile utilizzare un tool apposito denominato Lm Sensors che è disponibile tramite i repository ufficiali di tutte le principali distribuzioni basate sul Kernel Linux; per installarlo (la procedura è valida anche per Debian) sarà possibile digitare la seguente istruzione da linea di comando:

sudo apt-get install lm-sensors

Fatto questo si dovrà passare alla fase necessaria per il riconoscimento della configurazione hardware corrente, a tale scopo si dovrà lanciare l’istruzione:

sudo sensors-detect

Ora si potrà procedere con la verifica della temperatura, cioè con l’operazione per la quale è stata installata l’applicazione; in questo caso sarà sufficiente inviare il comando:

sensors

Il comando supporta anche la visualizzazione del livello di temperatura raggiunto dai singoli core, per cui si digiterà l’istruzione seguente per i dual-core:

sensors -u coretemp-isa-0000

mentre per i quad-core si dovrà lanciare l’istruzione:

sensors -u coretemp-isa-0004

Forti differenze di valori tra i vari core, così come elevati scostamenti dei livelli di temperatura della CPU da quelli indicati dalla casa madre, potranno essere considerati come anomalie da correggere.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche