Corsi on-line

Discourse, l’evoluzione dei forum di discussione

Fino alla diffusione dei blog e dei social network, i forum di discussione erano tra i canali più utilizzati per le comunicazioni da interfaccia Web all’interno di gruppi; ad oggi questi strumenti sembrerebbero cominciare a sentire un po’ il peso degli anni e l’esigenza di una maggiore dinamicità nelle funzionalità dedicate all’interazione tra gli utenti, ma sono ancora frequentatissimi e rimangono tra i veicoli più adatti per offrire supporto (si pensi a realtà come StackOverflow).

Discourse è una soluzione realizzata in Ruby On Rails e rilasciata sotto licenza Open Source che offre un nuovo concept per i forum di discussione integrando features per la condivisione sociale; l’idea di base del progetto è in pratica quella di concentrare lo sviluppo dell’interfaccia e delle componenti funzionali progettandole avendo come obiettivo il massimo livello di usabilità possibile.

Una caratteristica particolarmente interessante di Discourse è la completa assenza di pagine da navigare, i contenuti saranno infatti fruibili attraverso lo scrolling; gli output verranno caricati via via dinamicamente grazie all’azione di JavaScript; nello stesso modo, gli eventuali aggiornamenti delle discussioni diverranno disponibili in tempo reale, senza la necessità di caricamenti manuali via browser.

L’applicazione è stata poi pensata per rendere opzionale la creazione di categorie per la suddivisione dei contenuti in aree tematiche, vi sarà poi la possibilità di menzionare gli utenti su Twitter e di riprendere la lettura di una discussione grazie alla memorizzazione dell’ultima azione di scrolling effettuata; un sistema di inviti per i reply consentire di postare un proprio contributo senza la necessità di ulteriori login.

Le funzionalità di base potranno essere estese tramite un’apposita API (Application Programming Interface) mentre i contenuti saranno gestibili attraverso il classico utente amministratore; dotata di un alto livello di flessibilità, Discourse potrà essere presa in considerazione anche per la realizzazione di chat rooms e mailing list.

Richiede PostgreSQL 9.1 o superiore per le operazioni di archiviazione dei dati e il data structure server Redis in versione 2 o superiore.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche