Corsi on-line

Attivazione dei log mod_rewrite in Apache

L’attività dei Web server produce una gran massa di log grezzi difficilmente analizzabili senza l’utilizzo di strumenti appositamente dedicati come per esempio Analog, AWStats o Webalizer; in alcuni casi però non si ha la necessità di monitorare tutti gli output di tracciamento generati dagli engine, ma soltanto aspetti specifici relativi a determinati moduli. Nel caso di Apache sarà possibile utilizzare un comune file .htaccess per l’attivazione dei log del mod_rewrite per la riscrittura delle URL.

La direttiva da specificare per i log del mod_rewrite prevede una sintassi molto semplice, ma prima di salvare quanto indicato in un .htaccess sarà bene leggere questo post fino alla fine:

RewriteEngine on
RewriteLog /var/log/apache/rewrite_log
RewriteLogLevel 5 

E’ bene tenere conto che questo metodo, per quanto sicuramente più comodo rispetto all’analisi dei dati grezzi, determinerà un ricalcolo di tutte le URL del sito Web monitorato; l’impatto a livello di prestazioni sarà particolarmente evidente nei progetti dotati di strutture articolate e caratterizzate da un alto traffico.

Ogni ricalcolo delle URL necessiterà l’utilizzo di risorse addizionali che andranno a pesare sulla disponibilità di memoria RAM e sulla capacità di calcolo del processore, in tal caso il verificarsi di overhead (cioè la richiesta di risorse accessorie fino al loro esaurimento) potrebbe divenire molto probabile, di conseguenza non sarebbero da escludere ripercussioni negative sui tempi di uptime.

Ciò dipende dal fatto che il modulo per la riscrittura lavora ad un livello molto profondo (il level 5), per cui l’attivazione dei log del mod_rewrite risulterà molto più impegnativa per Apache rispetto alla produzione dei log di accesso e di errore.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche