Corsi on-line

Mashi: simulare animazioni Flash con JS

Se Flash non è tra le vostre competenze per il Web design o preferite utilizzare una soluzione più aderente agli odierni Web standard, Mashi potrebbe essere lo strumento che stavate cercando; si tratta di un toolkit basato su HTML, JavaScript e CSS che permette di realizzare in modo rapido animazioni timeline-based in stile Flash. Rilasciato sotto licenza Open Source, necessita inoltre di semplici immagini in formato PNG per generare effetti incentrati sulle trasparenze.

Diversamente dagli altri progetti dello stesso tipo Mashi non è basato integralmente su HTML5, CSS3 e l’elemento Canvas, le applicazioni create attraverso di esso funzionano infatti anche con HTML4 e XHTML, ciò significa che gli output prodotti dovrebbero essere compatibili anche con browser particolarmente datati come per esempio Internet Explorer 6. Le funzionalità di base di Mashi potranno poi essere ampliate attraverso l’inclusione di plugin e senza l’ausilio di framework come jQuery, la libreria è totalmente standalone.

Le animazioni create tramite Mashi potranno essere suddivise in scene senza dover gestire decine di frames (comunque disponibili) come accadrebbe con Flash, inoltre, si potranno realizzare dei frameset ottenuti dalla combinazione di più scene esportabili in singoli file. Ciascun frame sarà costituito da due elementi: la relativa durata espressa in millisecondi e la funzione JavaScript che verrà richiamata al momento dell’avvio di una scena; non vi è alcun limite per le funzioni utilizzabili, per cui potranno essere adottate sia quelle fornite da Mashi che quello messe a disposizione da un qualsiasi framework JS.

Il toolkit potrà essere richiamato per inclusione dopo aver eseguito il download del relativo package in locale (la cartella di riferimento in questo caso sarà “/system”), in alternativa sarà possibile utilizzare l’apposito CDN (Content Delivery Network) per l’adozione di una copia minificata localizzata in remoto:

http://mashi-tv.appspot.com/system

Mashi fornisce nativamente moduli per la gestione delle immagini, come per esempio preloader, integra controlli per il passaggio tra le differenti scene che compongono un filmato, dispone di strumenti per la gestione di oggetti o elementi testuali e supporta gli elaborati multi-livello.

Via: Mashi

Post correlati
  • F__R__A__N__K

    Suppongo quindi che utilizzando la versione in remoto, sia possibile mimare flash e dunque visualizzarlo correttamente anche su dispositivi mobili; o il rendering ne andrebbe a risentire?

  • ClaudioGarau

    La compatibilità è garantita per tutti i browser dei dispositivi mobili, naturalmente questo vale per tutte le action JS supportate da questi ultimi.

I più letti del mese
Tematiche