Corsi on-line

Automatizzare i test sulle Apps con Appium

Appium è un framework rilasciato sotto licenza Open Source che permette di effettuare procedure di test automatizzate a carico delle mobile Apps, siano esse native (e quindi concepite specificatamente per un determinato sistema operativo come iOS oppure Android) o ibride; la libreria basa il suo funzionamento sul protocollo JSON wire che è in pratica lo standard (ancora in fase di draft) utilizzato dalla WebDriver API per la comunicazione con istanze remote.

Appium

WebDriver è un’interfaccia language-neutral, per cui Appium sarà in grado di lavorare indipendentemente dalla natura e dalla destinazione del progetto implementato; l’idea di base è in pratica che gli sviluppatori potrebbero impiegare meno tempo nel testare Apps native se non dovessero forzatamente ricompilarle o non avessero la necessità di includere un’apposita SDK, contestualmente essi dovrebbero poter continuare ad utilizzare i loro strumenti o framework di riferimento per l’esecuzione dei test.

Per l’utilizzo di Appium è richiesta una configurazione minima che presenti il sistema operativo Mac OS X (versione 10.6 o successiva), l’ambiente di sviluppo integrato XCode (compatibile unicamente con le piattaforme delle Mela Morsicata), alcuni Apple Developer Tools come iPhone Simulator e  Command Line Tools nonché Android SDK API release 17 o successiva. Il setup del framework richiede invece l’installazione di Node.JS con package manager NPM:

sudo npm install -g appium
> npm install wd
> appium &
> node your-appium-test.js

Nel caso in cui si desideri adottare Appium per i soli test di applicazioni destinate al Robottino Verde, sarà possibile utilizzare Linux in luogo di Os X e l’Android SDK API come unico IDE di riferimento.

Via Appium

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche