Corsi on-line

Costrutti condizionali nella programmazione di batch file

Classicamente un file batch non è altro che un comune file di testo contenente delle istruzioni che dovranno essere eseguite dal sistema, attraverso di esso l’amministratore potrà specificare dei comandi che verranno mandati in esecuzione nell’ordine in cui sono stati definiti; una dei limiti nella definizione di file batch sta nella limitata disponibilità di strumenti per il controllo del flusso, fortunatamente sono però utilizzabili i costrutti condizionali basati su if che consentiranno appunto di subordinare le esecuzioni al verificarsi di eventi specifici.

batI costrutti condizionali possono risultare molto pratici nel caso in cui si vogliano creare delle applicazioni interattive; nel caso proposto di seguito creeremo un semplice programmino in grado di rispondere in modo diverso a seconda dell’input che verrà inviato dall’utente attraverso linea di comando:

@echo off
 echo Inviami un ordine
 echo.
 IF %1==parla echo Mi chiamo script
 IF %1==saluta echo Ciao Admin
 echo.
 echo Premere un tasto per il logout
 pause>nul

Tale applicazione potrà essere salvata in un file con estensione “.bat” denominato, per esempio “risponditore”; quindi, digitando:

risponditore parla

verrà stampata in output la risposta “Mi Chiamo script.”, mentre “Ciao Admin.” sarà l’output conseguente all’istruzione:

risponditore saluta

Naturalmente sarà possibile creare file batch basati su costrutti condizionali e contenenti comandi più articolati, come per esempio piccoli programmi per effettuare confronti tra file.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche