Corsi on-line

L’ Authorship può migliorare il posizionamento?

Ci sono tecniche dirette all’incremento di PageRank/TrustRank ed altre che si “limitano” (per così dire) al solo aumento di traffico: qualche SEO predilige sempre lavorare sulle prime, scartando le altre o dedicandogli pochissimo tempo. Prendiamo l’esempio di Wikipedia: un link inserito nella scheda definizione di un termine non porterà alcun beneficio diretto nei termini su indicati, visto che sarà certamente un link nofollow. Eppure, scartare questi tipi di azione è un errore da non commettere.

Anche se il link in questione non porterà PR o TR, è facilmente ipotizzabile che il traffico ne beneficierà e, di conseguenza, aumenteranno le possibilità di condivisione. Non è forse questo lo scopo dell’attività SEO? Portare più traffico ANCHE grazie al miglior posizionamento, ma non solo.

La tecnica per implementare il codice di autorship, tramite l’attributo rel=”author” da assegnare al link del nome dell’autore, può essere molto utile in termini di traffico. Collegare il proprio profilo Google+ significa ottenere un abbinamento fra contenuto ed autore che permetterà al lettore di valutare meglio il contenuto su cui cliccare:

Esempio di Autorship

In questo esempio si può notare che, pur essendo all’ultimo posto della prima pagina, il risultato corredato dal profilo ha più probabilità di risultare appetibile rispetto ai concorrenti che lo precedono. E’ una questione grafica (l’occhio cade prima sull’unica foto) ma soprattutto di credibilità, nel caso in cui l’autore che appare sia un esperto riconosciuto della materia; sarà quindi più spontaneo fidarsi di una persona autorevole, in tempi in cui qualunque persona anonima può dire la sua sul web senza pensare troppo alle conseguenze.

Al momento non ci sono segni tangibili di un miglioramento di ranking, ma sicuramente ne derivano altri benefici. Google però incoraggia l’uso dell’Autorship, e non è escluso che in futuro ciò influisca positivamente sul posizionamento.

Post correlati
  • Un’analisi corretta anche secondo me,
    per il momento benefici a livello di interazione, poi si vedrà anche per il ranking

  • Alessandro D’Agostini

    La foto autore aumenta di molto la possibilità che un link venga cliccato all’interno dei risultati che ci restituisce google, ciò è ampiamente dimostrato e documentato, ma attenzione, attualmente anche collegando un contenuto di una pagina web al proprio profilo google+ la foto dell’autore non compare sempre. Si ipotizza che solo utenti presenti in molte cerchie ottengano questo privilegio.

I più letti del mese
Tematiche