Corsi on-line

5 strumenti per misurare la velocità di un sito Web

Nonostante le connessioni in Banda Larga siano sempre più diffuse, i tempi di caricamento di un sito Web e, nello specifico, delle pagine che lo compongono, rimane ancora oggi un criterio fondamentale per il successo di un progetto; come è noto; gli internauti non amano attendere, se in seguito ad un click o alla digitazione di un’URL la risorsa richiesta non dovesse diventare disponibile in breve tempo, è molto probabile che questa venga (definitivamente) abbandonata.

SpeedTest

I test effettuati attraverso il solo browser del proprio client non sono sempre sufficienti per valutare la velocità di caricamento di un sito Internet, ma fortunatamente in Rete sono disponibili numerosi strumenti che potranno essere utilizzati per effettuare più test in modo da ottenere dei dati medi sulla base dei quali definire i propri piani d’intervento. A questo proposito, seguirà un breve (e per forza di cose incompleto) elenco composto da Page Speed Tools pronti all’uso:

  1. PageSpeed Insights: si tratta di un servizio messo a disposizione dagli sviluppatori di Mountain View, attraverso di esso sarà possibile ottenere delle segnalazioni relative alla presenza di JavaScript e CSS che bloccano la visualizzazione dei contenuti, all’ottimizzazione e all’uso della cache;
  2. GT Metrix: è uno strumento particolare perché permette di utilizzare contemporaneamente due diversi tools: PageSpeed Insights, del quale abbiamo parlato nel punto precedente, e YSlow, servizio creato dai developer di Yahoo!
  3. WebPageTest: permette di selezionare la località dalla quale eseguire il test di velocità (anche scegliendo da una mappa) e il browser di riferimento, molto utile nel caso si vogliano incrociare i risultati dei benchmark eseguiti;
  4. New Relic: un Application Performance Management e Monitoring tool adatto in particolare a valutare la velocità di caricamento di una risorsa sui dispositivi mobili
  5. Pingdom Website Speed Test: semplice e veloce da utilizzare, per sfruttarne le funzionalità basta digitare l’URL desiderato nell’apposito modulo, come risposta la piattaforma offrirà dei consigli su come eliminare il colli di bottiglia che rallentano il caricamento delle pagine

Come anticipato, quelli presentati nell’elenco proposto non sono gli unici tools disponibili per gli speed test, per cui non è da escludere la pubblicazione a breve di una nuova cinquina.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche