Corsi on-line

Annotazioni ed analisi in Analytics

Uno strumento semplice ma ampiamente sottovalutato all’interno di Analytics è rappresentato dall’Annotazione. Lungo il tracciamento di ogni grafico, è possibile creare una vera e propria nota in corrispondenza di un qualunque giorno.
Lo strumento è in verità abbastanza nascosto, per visualizzare la piccola toolbar è necessario espanderla tramite la freccetta presente alla base di ogni grafico; ma come può essere importante per analizzare lo storico delle statistiche?

Durante il ciclo di vita di un sito possono capitare diversi eventi: il restyling di un sito, la migrazione su una nuova piattaforma, un riavvio od un guasto al server, il lancio di una nuova campagna banner, una penalizzazione di Google, tutte occorrenze che possono impattare sulle performance di un sito e sul relativo traffico.

Esempio di annotazione

Tenere traccia di un qualunque evento, come nell’esempio illustrato, può farci capire anche a distanza di tempo cosa sia successo. Il grafico potrebbe prestarsi a varie interpretazioni: una campagna promozionale potrebbe aver avuto un successo imprevisto per cause “naturali”, potrebbe essere migliorata a seguito di ottimizzazioni manuali, oppure l’aumento di traffico potrebbe essere dovuto ad una miglioria del server a seguito di un guasto (indicato nell’immagine il giorno 16Febbraio) e magari proprio la scarsa reattività del server prima del guasto penalizzava sia la campagna che il traffico.

Esempio a parte, ogni valutazione può essere fatta solo in presenza di annotazioni di tutti quegli eventi che ogni gestore del proprio sito conosce.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche