Corsi on-line

SEO: Attenzione ai refusi ed alla grammatica

Qualche giorno fa un post sul blog di Bing ha marcato nuovamente l’importanza di avere contenuti di qualità, per ottenere un buon posizionamento. La qualità indicata dal motore però non è solo misurata in termini di interesse e valore dei contenuti, ma anche in termini di “confezionamento”.
Così come per Google, anche per Bing è bene prestare attenzione alla presentazione del testo, evitando errori grammaticali o di battitura. Errori grammaticali possono far tragicamente calare la stima che un lettore ripone nella fonte; alcuni refusi possono addirittura alterare il senso di una frase (pensiamo in un testo inglese alla parola “form” scritta “from”), oltre al fatto di evidenziare una scarsa cura in fase di rilettura e test delle pagine.

Ciò significa, in ottica qualità da parte dei motori, premiare altri siti meglio realizzati: più che di penalizzazione, parliamo quindi di preferenze rivolte ad altri. Attenzione quindi alla sintassi… non solo quella dell’HTML!

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche