Corsi on-line

WordFence lancia un servizio per il monitoraggio degli attacchi a WordPres

WordFence, società produttrice del noto plugin per la messa in sicurezza delle installazioni basate sul CMS/Blog engine WordPress, ha lanciato un servizio appositamente dedicato al monitoraggio degli attacchi rivolti verso la nota applicazione Open Source; attraverso di esso sarà possibile individuare le aree geografiche in cui si concentrano maggiormente le incursioni degli utenti malintenzionati al momento corrente.

WordFence

La piattaforma si basa su un sistema che prende vita dalla stessa estensione distribuita da WordFence, in pratica essa segnala tempestivamente i tentativi di attacco che vengono bloccati attraverso le sue features per il firewalling; per consultare gli esiti dell’attività di monitoraggio basterà tenere conto di una legenda basata sui colori che indica i punti di origine in nero, in rosso le incursioni bloccate e in verde le aree non ancora (o non più) coinvolte.

Tutti i dati relativi alle azioni malevole, ad esempio gli indirizzi IP dei Bot, verranno raccolti attraverso il firewall di WordFence e memorizzati all’interno dei siti aziendali localizzati a Seattle, questi ultimi provvederanno a loro volta ad aggiornare in front-end del servizio; tali informazioni verranno poi analizzate dagli sviluppatori e dagli esperti di sicurezza dell’azienda per ottenere risultati con i quali limitare quanto più possibile i futuri attacchi.

Per questioni inerenti la tutela della privacy, WordFence consente in ogni caso di disabilitare per la propria installazione di WordPress l’invio di dati ai server statunitensi del plugin, ciò potrà essere effettuato recandosi sul percorso “WordFence -> Options -> Participate in the Real-Time WordPress Security Network”, in questo modo l’estensione smetterà di spedire le segnalazioni previste.

Via LimeCanvas

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche