Corsi on-line

Apps Android anche su Chrome OS

Gli sviluppatori di Mountain View hanno reso noto che alcune Apps realizzate per il sistema operativo mobile Android potranno essere utilizzate anche sulla piattaforma Chrome OS, anch’essa implementata presso Google, oggi adottata per la gestione dei laptop Chromebook. Tale porting sarebbe stato possibile grazie all’evoluzione di un progetto denominato ARC (App Runtime for Chrome) ancora in fase beta.

chromeOS

Esattamente come la creatura di Andy Rubin e soci, anche Chrome OS si basa sul kernel Linux, ma l’origine comune non sarebbe sufficiente per una piena compatibilità delle applicazioni a livello nativo, un dato dovuto soprattutto alle differenti modalità di esecuzione del codice esistenti tra la sandbox NaCl (Native Client) di Chrome OS (che condivide più un componente con l’omonimo browser) e la macchina virtuale del Robottino Verde.

Tra le prime Apps di Android ora in grado di funzionare anche su Chrome OS vi sarebbero la suite per il notetaking “Evernote”, “Duolingo” (nota soluzione per imparare le lingue straniere), il programma educativo “Sight Words” e l’applicazione “Vine” per la condivisione di filmati in ambito sociale; l’elenco di packages disponibili potrebbe essere presto incrementato anche grazie al fatto che non dovrebbe essere necessario effettuare interventi particolari a carico del sorgente delle Apps.

Chiaramente il solo porting, effettuato con tutta probabilità per rendere più appetibili le soluzioni hardware basate su Chrome OS, potrebbe non essere necessario per garantire la medesima user experience su entrambe le piattaforme che vengono implementate per dispositivi differenti e interagiscono con periferiche diverse, motivo per il quale gli sviluppatori potrebbero dover comunque eseguire un importante lavoro ai fini dell’ottimizzazione.

Via Google Chrome Blog

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche