Corsi on-line

Skype for Web, senza plugin, da browser

La Casa di Redmond ha recentemente presentato Skype for Web, una versione del noto client basato sul protocollo VoIP utilizzabile direttamente dal browser Internet senza la necessità di installare alcun plugin addizionale. Si tratta di un’ulteriore apertura di questo progetto per la massima diffusione possibile del suo impiego; nonostante l’applicazione sia rilasciata sotto licenza commerciale essa è da tempo una delle soluzioni per la comunicazione più utilizzate nelle distro Linux-based.

sfw1Da notare che Skype for Web offre un supporto praticamente completo alle funzionalità originariamente offerte dal programma per la messaggistica istantanea oggi di proprietà della Microsoft; motivo per il quale attraverso di esso sarà possibile effettuare chiamate sia audio che video. A tal proposito gli sviluppatori hanno deciso di utilizzare una tecnologia come WebRTC (Web Real-Time Communications) , anch’essa rilasciata sotto licenza Open Source e concepita per essere completamente Web oriented in quanto basata interamente su JavaScript e HTML5.

Disponibile sotto BSD License, WebRTC è sostanzialmente una soluzione per le video chiamate e le video chat tramite le applicazioni per la navigazione Web, essa utilizza il codec Opus per quanto riguarda l’audio e VP8 per il supporto video; si tratta di una tecnologia compatibile con la maggior parte dei browser attualmente in circolazione come per esempio, Google Chrome, Opera Browser, Mozilla Firefox, Internet Explorer (dalla versione 10 in poi) e Safari (dalla release 6).

Per il momento Skype for Web è ancora in fase sperimentale e per qualche tempo dovrebbe essere accessibile soltanto attraverso un invito che potrà essere richiesto tramite il sito ufficiale del progetto; nel caso specifico le versioni dell’applicazione per Windows e (Mac) OS X dovrebbero continuare a supportare il video e l’audio soltanto tramite estensioni di terze parti, successivamente i plugin dovrebbero essere definitivamente rimossi in seguito all’introduzione della compatibilità con WebRTC.

Via Skype for Web

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche