Corsi on-line

5 alternative ai “soliti” browser

Internet Explorer, che a breve verrà sostituito dal nuovo progetto Microsoft Edge, Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari e Opera; delle cinque applicazioni elencate soltanto le prime tre registrano market share con percentuali a due cifre nell’ecosistema Desktop; le quote di mercato cambiano se ci si riferisce invece ai dispositivi mobili dove, per esempio, una soluzione come Firefox continua a rappresentare una realtà marginale, mentre Safari gode della diffusione dei device di Cupertino.

Cattura

In ogni caso, parliamo sempre di un gruppo ristretto di Web browser e dei vendor più noti; in questo post verranno proposte invece cinque soluzioni alternative a disposizione di chi fosse alla ricerca di nuove applicazioni per la navigazione su Internet:

    1. Midori: un browser dotato di un’interfaccia essenziale che potrà essere installato su distribuzioni Linux così come su Windows; Midori o basato sul rendering engine WebKit e sfrutta le librerie di GTK+ per la UI. Supporta la navigazione in incognito nonché la gestione di schede, finestre e sessioni.
    2. Vivaldi: compatibile con i sistemi operativi Windows, (Mac) OS X e Linux based (DEB ed RPM), si tratta di una soluzione basata sul motore di layout Open Source denominato Blink; quest’ultimo è un fork di WebKit che è stato implementato in seno al progetto Chromium alla base di Google Chrome.
    3. Tor Browser: nata grazie all’opera degli stessi sviluppatori di TOR (uno dei più noti sistemi di comunicazione anonima via Internet), questa applicazione è stata concepita per garantire il massimo livello possibile di tutela della privacy in navigazione. Utilizzabile su Windows, (Mac) OS X o distro Linux, Tor Browser funziona anche da flash drive USB.
    4. Dooble: disponibile per distribuzioni Linux, FreeBSD, (Mac) OS X  e Windows, si presenta come un software concepito per garantire privacy e sicurezza; supporta la navigazione perpetua via HTTPS, integra un download manager e un client FTP, permette l’estensione delle funzionalità di base tramite plugin, include il blocco automatico delle pubblicità e la conversione delle pagine Web in formato PDF.
    5. Gngr: basato su Java e distribuito sotto forma di package .jar, anche in questo caso si tratta di un browser pensato per la tutela della privacy e per la sicurezza in navigazione; tra le sue caratteristiche vi è anche quella di disabilitare in modalità predefinita i cookie, gli script JavaScript, i referrer e i frames per la visualizzazione di contenuti esterni al sito Web visitato. Compatibile con qualsiasi sistema che supporti Java 8 (raccomandata la versione 8u31), Oracle JRE, OpenJDK o Zulu.

Tutte le soluzioni elencate, a parte Vivaldi che è più propriamente un freeware, sono disponibili sotto licenza Open Source.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche