Corsi on-line

Fatturazione elettronica: come abilitarla gratuitamente

I titolari di impresa che in futuro dovessero intrattenere rapporti commerciali, e quindi fatturare, per la Pubblica Amministrazione sappiano che a partire dallo scorso 31 Marzo 2015 è scattato l’obbligo di fatturazione elettronica verso tutta la PA. Per adeguarsi alla nuova normativa sarà necessario dotarsi del necessario kit comprendente un certificato per la firma digitale e un apposito dispositivo per la sua lettura. Tale dotazione potrebbe risultare onerosa, ma vi è un sistema per accedere ad essa gratuitamente.

fatt_elettr

La procedura descritta in questo post ha inoltre il vantaggio di non richiedere troppe perdite di tempo ai fini dell’attivazione diminuendo nel contempo la necessita di produrre la documentazione richiesta dagli operatori che forniscono il servizio per la fatturazione elettronica a pagamento; essa si basa sul fatto che le varie Camere di Commercio italiane hanno la possibilità di fornire alle piccole e medie imprese un servizio che consente la compilazione, la trasmissione attraverso il Sistema di Interscambio e la completa gestione delle fatture in un’unica soluzione online.

Per accedere a tale servizio basterà inserire nell’apposito device la propria CNS (Carta Nazionale dei Servizi) che potrà essere adottata anche per impiegare la firma digitale richiesta dalla normativa ora in atto. La CNS garantirà l’autenticità dell’operatore mittente e l’integrità dei contenuti inviati verso la PA destinataria. Un ulteriore vantaggio derivante dalla CNS risiede nel fatto che essa non richiede l’installazione di alcun software e prevede la conservazione a norma di legge dei documenti contabili e delle notifiche associate per tutte le annualità richieste dalla legge.

La CNS prende anche il nome di TS-CNS (Tessera Sanitaria-Carta Nazionale dei Servizi) perché, oltre ai servizi sanitari comunemente offerti dalla tessera sanitaria nazionale, permette di accedere anche ai servizi in rete offerti dalla PA; è gratuita, presenta un microchip per il riconoscimento, ha normalmente validità di sei anni ed è un documento personale valido fin da subito. Il sito ufficiale della CNS elenca gli sportelli abilitati al suo rilascio regione per regione.

Al momento della richiesta sarà necessario ricordarsi di richiede l’installazione gratuita nella TS-CNS del certificato di firma digitale e la consegna di un lettore di smart card anch’esso gratuito. E’ inoltre importante ricordare che tale sistema permette di gestire fino a 24 fatture elettroniche per anno.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche