Corsi on-line

CMS.js: un generatore di siti Web in JavaScript

CMS.js è una soluzione per il Content Management online completamente client side, si tratta infatti di un’applicazione realizzata in JavaScript che utilizza esclusivamente Web standard quali HTML, CSS e lo stesso JavaScript per la generazione rapida di siti Internet pronti per la pubblicazione; rilasciato sotto licenza Open Source, questo piccolo framework è stato concepito per fornire uno strumento con il quale creare semplici risorse single-page senza l’impiego di linguaggi per lo scripting server side come PHP o Ruby.

CatturaSostanzialmente CMS.js svolge la funzione di raccogliere e restituire in output i contenuti postati dall’utente occupandosi del rendering Markdown, un linguaggio per il markup sempre più utilizzato sia per la sua sintassi estremamente intuitiva che per la possibilità di essere convertito facilmente in HTML o altri formati accessibili via Web browser; strutturalmente l’applicazione basa il suo funzionamento sugli stessi presupposti che animano il progetto Jekyll, uno static site generator per progetti personali in Ruby compatibile con Apache, Nginx e altri Web server ad ampia diffusione.

Attualmente CMS.js supporta due modalità di utilizzo, Github mode (che è poi quella di default) e Apache mode; la prima prevede che il sito Web realizzato attraverso di esso sia ospitato sul code hosting della piattaforma GitHub (in pratica come avviene già per Jekyll), la seconda potrebbe essere preferita nel caso si voglia distribuire dei contenuti in self hosting. Se si dovesse optare per l’Apache mode dovrà essere abilitata la possibilità di utilizzare dei file .htaccess per inviare istruzioni al server engine.

Con il Github mode, CMS.js utilizzerà l’API di GitHub per interagire con questo servizio e prelevare i contenuti dal repository associato al proprio sito Internet in modo da renderli visibili in Rete; con l’Apache mode verrà sfruttata invece la funzionalità Directory Indexing di Apache, tramite l’indicizzazione CMS.js potrà quindi inviare delle richieste AJAX a delle directory specifiche, ricercare i file Markdown e generare il sito Web.

La procedura d’installazione prevede soltanto due passaggi:

  1. la clonazione del progetto dal repository tramite git clone https://github.com/cdmedia/cms.js.git;
  2. la configurazione del file js/config.js con i parametri necessari per prelevare i contenuti del sito Web.

Chi fosse interessato ad un porting da Jekyll potrà effettuarlo semplicemente copiando i file presenti nella cartella _post di quest’ultimo nella directory del proprio sito Internet; gli sviluppatori del progetto offrono una demo con cui sarà possibile valutare il funzionamento di CMS.js.

Via CMS.js

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche