Corsi on-line

Le mobile App più utilizzate in Italia

Secondo i risultati di una recente rilevazione svolta da ComScore, durante il 2015 sarebbe cresciuta del 18% la fruizione del Web in modalità multipiattaforma e del 36% l’accesso ad Internet effettuato esclusivamente tramite dispositivi mobili; a testimoniare un netto cambiamento delle abitudini di navigazione i possessori di smartphone accederebbero ormai alla Rete soprattutto attraverso le App e sempre meno via browser.

comscore2Se quindi da una parte anche l’utenza italiana starebbe manifestando un’elevata partecipazione alla migrazione verso il mobile e l’ecosistema delle App, dall’altra si starebbe registrando una particolare concentrazione nell’utilizzo di soluzioni quali WhatsApp, Google e Facebook, tutte con una capacità di penetrazione tra il 50% ed il 60%, indice di una scarsa tendenza all’allontanamento dalle tendenze dominanti di questo comparto.

A gennaio 2016 sarebbero stati rilevati nella Penisola 37.5 milioni di utenti connessi ad Internet; in buona parte dei casi si sarebbe trattato di connessioni in modalità multipiattaforma (oltre 45 punti percentuali); come anticipato, il numero degli utilizzatori che hanno effettuato un accesso alla Rete utilizzando contestualmente sia dispositivi mobili che PC sarebbero infatti cresciuto del 18%.

L’incremento annuo pari al 36% di coloro che hanno optato per una fruizione in modalità esclusivamente mobile interesserebbe quasi 8 milioni di utenti unici su base mensile, mentre cederebbe il passo la navigazione dal solo PC confermandosi in ogni caso come il metodo di accesso più diffuso in quanto scelto da oltre 12 milioni di utenti unici (-11% in 12 mesi). Dati che in larga parte influenzeranno anche le abitudini di lavoro di chi progetta e sviluppa soluzioni per il mobile e il Web.

Sempre nel gennaio del 2016 l’87% di chi ha navigato in rete da smartphone lo avrebbe fatto attraverso App contro l’83% a favore dell’uso del browser. In crescita il numero di chi ha utilizzato almeno un’App nel corso del mese precedente (27 milioni di utenti) con un incremento del 19% in un anno.

Per quanto riguarda le applicazioni più utilizzate, sarebbe stato registrato un +19% per WhatsApp e Google (oltre i 15 milioni di utenti per entrambe), un +12% per Facebook seguita da Skype ed Outlook, entrambe prodotti della Casa di Redmond ed entrambe in grado di superare quota 5 milioni con una crescita rispettivamente pari al 17% e al 12%.

Instagram avrebbe manifestato una crescita del 27%, praticamente pareggiando gli utenti di Outlook, mentre Amazon si confermerebbe leader per quanto riguarda il commercio elettronico con oltre 4 milioni di utenti (+37%). Primatista per quanto riguarda l’incremento dell’utenza (+43%) sarebbe però Libero.it, con più di 3 milioni di utenti. Nella classifica della App maggiormente diffuse non comparirebbe invece il nome di alcun sviluppatore indipendente.

Via ComScore

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche