Corsi on-line

Google: Web Search API non più disponibile

Gli sviluppatori di Mountain View non metteranno più a disposizione il supporto per la Web Search API, quest’ultima infatti non è più disponibile per interagire con le funzionalità per la ricerca offerte dal motore di ricerca più grande della Rete. In sua sostituzione si dovrà utilizzare la Google Custom Search API per la quale è stata già fornita da tempo la necessaria documentazione online. A dimostrazione della necessità di una migrazione basterà richiamare la risorsa (ora non) presente su questo URL.

https://ajax.googleapis.com/ajax/services/search/web?v=1.0&rsz=small&safe=active&q=foobar&max-results=1&v=2&alt=json

L’output generato dalla pagina caricata sarà nel caso specifico il seguente:

{"responseData": null, "responseDetails": "The Google Web Search API is no longer available. Please migrate to the Google Custom Search API (https://developers.google.com/custom-search/)", "responseStatus": 403}

Per gli sviluppatori che non abbiano già provveduto il passaggio alla Google Custom Search API sarà quindi necessario un lavoro addizionale per l’adeguamento delle proprie Web application. Queste interfacce risultano però essere più complete rispetto a quelle oggi dismesse e si dovrebbero ottenere alcuni vantaggi in termini di funzionalità e prestazioni.GoogleCosì come accedeva per la Web Search API, la piattaforma Google Custom Search consentirà la realizzazione di un motore di ricerca per il proprio sito Web; l’utilizzatore potrà configurare un nuovo motore di ricerca sia per le pagine Internet che per le immagini. Vi sarà inoltre la possibilità di personalizzare la restituzione dei risultati e aggiungere le proprie promozioni.

Rimangono le opportunità per la monetizzazione tramite la connessione di un motore di ricerca con un account su Google AdSense; grazie alle opzioni per l’inclusione di più siti Web nello stesso motore di ricerca si potranno inoltre creare dei topical search engine focalizzati su argomenti specifici, incrementando in questo modo la contestualizzazione dei risultati.

Una volta creato un motore di ricerca personalizzato sarà possibile utilizzare una pagina predefinita ospitata su Google per la visualizzazione dei risultati o si potranno includere le funzionalità per la ricerca direttamente nelle proprie pagine Web. A questo proposito si potranno utilizzare la Custom Search Control API, per l’embedding di componenti prelevati da Google Custom Search tramite javaScript, e la JSON/Atom API per le richieste RESTful.

Via Google Custom Search

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche