Corsi on-line

AzerothJS: un blog engine in JavaScript

AzerothJS è una soluzione Open Source per la realizzazione di Blog che si differenzia da altre applicazioni dello stesso tipo, come per esempio WordPress, per via del fatto di essere stata scritta interamente con un linguaggio nativamente Client Side come JavaScript. Facilmente utilizzabile, essa consente di pubblicare file statici e di gestire i contenuti di un sito Web senza la necessità di tecnologie lato server come per esempio PHP o di Database Manager come MySQL.

azeroth_screenshotMa quali potrebbero essere i vantaggi derivanti dall’adozione di un Blog engine di questo tipo? AzerothJS è stato concepito per gestire pagine da ospitare su piattaforme come per esempio GitHub, ma nel caso lo si voglia impiegare per progetti self hosted esso potrà essere scelto per la sua estrema leggerezza, per il fatto di non richiedere alcuna procedura di installazione, per la semplice personalizzazione dello script o per l’uso in tutte quelle risorse per le quali uno Static HTML Generator potrebbe rivelarsi più che sufficiente.

Ricorrere a soluzioni come il già citato WordPress o alternative quali Joomla e Drupal per creare un sito Internet destinato ad ospitare poche pagine potrebbe rivelarsi inutilmente dispendioso in termini di risorse, per non parlare delle esigenze legate alla manutenzione dei Blog in fase di produzione. AzerothJS non è un vero e proprio CMS, non integra infatti tutte le funzionalità di questo tipo di applicazioni, ma se non si devono sviluppare progetti articolati potrebbe rivelarsi una scelta ottimale.

L’utilizzo è estremante essenziale, si clona il progetto localmente sul proprio terminale, si crea un nuovo post e lo si salva in formato “.md” per poi memorizzarlo nella cartella “posts“, si carica il tutto sul proprio spazio hosting e il contenuto risulterà immediatamente operativo.

Due le modalità per la visualizzazione: Live Markdown e Static HTML; in pratica, puntando il proprio browser verso l’URL:

http://sitoweb.com/#/slugged-post-name

Verrà utilizzata la modalità Live Markdown per il rendering dell’HTML direttamente dai file Markdown; in questo caso però i contenuti non potranno essere accessibili in anteprima quando condivisi su social network come Facebook e Twitter. La modalità Static HTML, che supporta le condivisioni, permetterà invece l’accesso ai contenuti statici tramite l’URL:

http://sitoweb.com/posts/slugged-post-name

Per generare HTML statico si dovrà lanciare la seguente istruzione:

node generator.js

In modo che tutti i file in formato “.md” vengano convertiti automaticamente in formato “.html” nella cartella “posts“.

Via AzerothJS

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche