Corsi on-line

Fast.com: l’Internet Speed Test di Netflix

Perché un servizio come Netflix ha impiegato tanto ad arrivare in Italia nonostante la sicura presenza di un pubblico interessato ai contenuti proposti dalla piattaforma? Semplicemente perché fino a poco tempo fa la Penisola non metteva a disposizione un supporto di rete sufficiente a garantire la qualità del video streaming proposto dal gruppo statunitense. Problemi di velocità, pochi Mb/s possono tradursi in un rendering di scarso livello.

Fast.comAd oggi i problemi infrastrutturali del nostro Paese sono ancora ben lontani dall’essere risolti, ma fortunatamente in numerose aree dello Stivale vi è già la possibilità di riprodurre i filmati messi a disposizione da Netflix senza particolari problemi di latenza, anche in alta definizione. Il servizio offre attualmente anche un apposito Internet Speed Test per valutare la velocità della propria connessione.

Fast.com, questo il nome del servizio, può essere utilizzato per stimare la velocità di download (e non altri valori come per esempio il dato relativo all’upload) offerta dal proprio provider al momento corrente. La velocità di download infatti, rappresenta una misura importante in particolare per chi fruisce di contenuti multimediali attraverso il Web.

Fast.com è accessibile tramite qualsiasi dispositivo, sia esso uno smartphone, un tablet, un Pc Desktop o laptop così come una Smart TV dotata di un browser per la navigazione su Internet, non si tratta di uno strumento di diagnostica da adottare in ambito professionale ma è stato concepito per generare risultati sufficientemente attendibili (confrontabili con quelli di SpeedTest.net) per chi desidera sapere quanto la connessione promessa da un ISP si avvicini ai valori reali.

In pratica Fast.com effettua una serie di download dai server di Netflix e sulla base di questi ultimi elabora una media per la formulazione del risultato. Nel caso in cui quest’ultimo risulti troppo basso rispetto alle attese, lo si potrà fare presente al proprio provider (che probabilmente non risponderà o farà riferimento a irraggiungibili velocità nominali se non “di picco”) e valutare un possibile cambio operatore.

Via Fast.com

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche