Corsi on-line

QuillJS, content creation tool per il Web

QuillJS è il nome di un rich text editor utilizzabile online per la creazione di contenuti per il Web, si tratta di una soluzione WYSIWYG (What You See Is What You Get, cioè “quello che vedi è quello che ottieni”) rilasciata sotto licenza Open Source e dotata di un’architettura modulare così come di un’API che la rendono particolarmente flessibile e personalizzabile.

QuillJSL’editor è stato concepito soprattutto per l’adozione da parte dei developer, consente infatti un accesso granulare ai contenuti, alle modifiche e agli eventi attraverso un’apposita interfaccia per la programmazione; l’interscambio dei dati (sia in input che in output) si basa sul formato d’interscambio JSON (JavaScript Object Notation) la cui notazione è supportata da diversi linguaggi per lo sviluppo.

La libreria JavaScript di QuillJS (quill.js), così come uno qualsiasi dei file CSS associati all’editor (ad esempio quill.snow.css), potrà essere richiamata direttamente tramite CDN (Content Delivery Network), senza la necessità di un download in locale. QuillJS viene inizializzato con un elemento DOM (Document Object Model) per contenere l’interfaccia utente dell’editor, il contenuto di questo elemento diventerà quindi anche il contenuto iniziale di QuillJS:

<!-- Inclusione del foglio di stile -->
<link href="https://cdn.quilljs.com/1.0.3/quill.snow.css" rel="stylesheet">
<!-- Creazione del contenitore dell'editor -->
<div id="editor">
<p>Bla! Blah! Blah!</p>
<p>Sto scrivendo un testo con <strong>QuillJS</strong>.</p>
</div>
<!-- Inclusione della libreria di Quill -->
<script src="https://cdn.quilljs.com/1.0.3/quill.js"></script>
<!-- Inizializzazione dell'editor -->
<script type="text/javascript">
  var quill = new Quill('#editor', {
    theme: 'snow'
  });
</script>

Giunto recentemente alla sua prima versione definitiva, QuillJS supporta anche l’evidenziazione dei blocchi di codice (Syntax Highlighting), diverse formule matematiche complesse e numerose formattazioni aggiuntive (superscript, subscript, inline code, code blocks, headers, blockquote, text direction, inserimento di video e liste annidate).

Interessante l’introduzione del supporto per il Parchment, una feature che mette a disposizione un’astrazione del DOM per l’abilitazione di formati e contenuti personalizzati.

Via QuillJS

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche