Corsi on-line

Analizzare il comportamento degli utenti con Smartlook

Migliorare l’usabilità delle pagine web dovrebbe essere un’attività da eseguire in modo costante. A volte anche i migliori progetti web hanno bisogno di qualche revisione per adattarsi al comportamento degli utenti, che inizialmente abbiamo solo ipotizzato.
A questo scopo un’applicazione online come Smartlook può aiutarci a monitorare cosa facciano i nostri visitatori quando arrivano sulla nostra pagina. Potremo capire quindi ad esempio se il pulsante di acquisto o il link primario della pagina siano stati collocati nelle giuste aree e se siano sufficientemente in grado di attirare l’attenzione.

Smartlook si propone di registrare le sessioni degli utenti catturandone l’interazione e riproponendo un filmato contenenti i movimenti sulla pagina (come scrolling, click, movimenti del mouse). Può essere collocato quindi in quel segmento di software tipo Eye Tracking, anche se di minor capacità ovviamente, come Crazy Egg o Heatmaps studiati per aumentare la User Experience.

Per iniziare ad utilizzare Smartlook è sufficiente (al momento) una rapida registrazione con email e password in modo da ottenere il codice di script da inserire nella sezione <head> della nostra pagina web. Dopo alcuni minuti, in presenza di attività sul sito, sarà possibile accedere ad un archivio di registrazioni che mostreranno l’attività del mouse ed il suo percorso sopra la pagina.

C’è una comoda opzione per saltare le pause, ovvero i momenti in cui magari l’utente non effettua alcun movimento. Naturalmente non ci si può basare esclusivamente su un sistema come questo per determinare gli esatti comportamenti, ma abbinandolo ad altre metriche di web analytics potremmo farci un’idea di cosa funziona e cosa no.

C’è da considerare anche che chi naviga da desktop spesso si tiene ancorato al mouse, muovendolo istintivamente sui contenuti che sta leggendo: ciò potrà tracciare quindi una sorta di percorso di lettura in modo simile ai più blasonati (e potenti) strumenti di tracciamento oculare.

Come detto al momento la registrazione è molto semplice e soprattutto il l’utilizzo è gratuito. Le condizioni d’uso parlano di illimitati progetti e registrazioni da effettuare, senza alcun costo. Essendo Smartlook ancora in versione beta, potremmo anche aspettarci in un prossimo futuro un cambio di condizioni (giustificate comunque dall’utilità del software); per il momento conviene sicuramente sfruttare l’opportunità e dare una sbirciata dall’altra parte dello schermo.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche