Corsi on-line

Automatizzare App su iOS e Android con Appium

Appium è un server open source concepito per offrire uno strumento con cui automatizzare soluzioni native e ibride sui sistemi operativi mobili iOS e Android, supportate anche la applicazioni universali sviluppate su piattaforma Windows. Si tratta nello specifico di un server basato sull’ambiente event driven NodeJS ed è quindi un progetto realizzato utilizzando JavaScript come linguaggio di riferimento.

catturaAppium nasce con l’intenzione di semplificare le operazioni di testing precedenti alla messa in produzione, in sostanza esso dovrebbe liberare gli sviluppatori dalla necessità di disporre e appoggiarsi ad un SDK specifico o di ricompilare la propria applicazione per testare progetti realizzate utilizzando tecnologie native. In questo modo si sarà liberi di utilizzare il proprio framework preferito o i propri strumenti di lavoro abituali, senza essere vincolati alle condizioni dei vendor e dei loro market place.

Per lavorare su applicazioni per iOS si dovrà disporre di Mac OSX 10.7 (“Lion”) o versione successiva, XCode 4.5 o aggiornamento più recente nonché dei Command Line Tools. Per quanto riguarda il Robottino Verde sarà possibile operare su Mac OSX 10.7 (o superiore), Windows 7 (o rilascio più recente) e distribuzioni basate su Linux, richiesto inoltre l’Android SDK uguale o successivo alla versione 16 o release inferiore alla 16 con modalità Selendroid abilitata.

Appium richiede l’installazione di NodeJS tramite brew seguita dall’installazione del server stesso e del client Appium (wd); fatto questo si potrà lanciare il server e un’applicazione di test:

> brew install node      
> npm install -g appium  
> npm install wd         
> appium &               
> node your-appium-test.js

Una volta inizializzato Appium in ambiente NodeJS si potrà automatizzare l’esecuzione di qualsiasi applicazione indipendentemente dal linguaggio con cui essa è stata scritta, avendo in ogni caso pieno accesso sia alle API (Application Programming Interface) adottate per l’interazione con i Web service che con i database scelti in fase di sviluppo per l’archiviazione dei dati.

Via Appium

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche