Corsi on-line

Trust e forza SEO di Wikipedia

Pur essendo fondamentalmente un sito no-profit, Wikipedia viene a volte guardata con sospetto per la sua onnipresenza nelle SERP di Google. Si potrebbe insinuare che ci sia qualche correlazione nascosta tra l’enciclopedia online più famosa al mondo ed il motore di ricerca più utilizzato, eppure ci sono alcuni basilari elementi che dimostrano – ancora una volta – che i cardini per un buon posizionamento non sono mutati.

Lo spunto proviene dalla pubblicazione di questo tweet “insinuatore” al quale Gary Illyes (membro del team di Google) risponde chiarendo che non ci sia nulla di anomalo nella considerazione di Wikipedia

Screenshot del tweet

L’enciclopedia online viene quindi trattata al pari di ogni altro sito, senza alcun occhio di riguardo. Il suo elevato Trust è sicuramente un elemento imprescindibile, ma cosa rende altamente credibile un sito così?

La prima risposta è data dalla qualità dei contenuti che soddisfano la ricerca dell’utente. Le informazioni composte ed arricchite da tanti utenti risultano nel tempo complete ed esaustive.

La seconda risposta è data dal coinvolgimento che crea (basandosi evidentemente su bounce rate e tempo di permanenza) dando un ulteriore segnale di qualità. Un sito scadente e povero di contenuti viene declassato da Google, lo stesso dicasi per un sito che non riesce a soddisfare l’utente che pertanto “rimbalza” sul sito senza approfondire altro e trascorre quindi poco tempo lì sopra prima di rivolgersi altrove.

Il terzo fattore, probabilmente il più determinante, è legato alla enorme quantità di link in entrata. Un attestato di stima costante e proveniente dalle fonti più disparate, che certifica la bontà del contenuto ponendolo sempre in primo piano durante le ricerche. Lo scopo di Google è quello di soddisfare nel miglior modo possibile la ricerca effettuata da un utente e se la ricerca è di stampo enciclopedico e/o nozionistico e/o scolastico non gli si può dare tutti i torti. In epoca pre-internet la Treccani cartacea (o simile) non era forse lo strumento più credibile ed autorevole per soddisfare determinate curiosità?

La controprova può essere fatta effettuando una ricerca stile “chi è Nome Cognome” (ad esempio di personaggi di rilevanza storica) per vedere che, nella posizione 0 in cui può comparire un featured snippet, nel 90% dei casi ci sarà una scheda tratta da Wikipedia.

Post correlati
I più letti del mese
Tematiche